Coibentazione cassonetti

 

Il vano del vecchio cassonetto che ospita la tapparella, dal punto di vista termico, è una vera propria voragine energetica; infatti attraverso la feritoia dove scorre l’avvolgibile, si ha un notevole passaggio d’aria per cui la temperatura nel vano cassonetto è prossima a quella che abbiamo all’esterno. Possiamo parlare quindi di un vero e proprio “buco nel muro“.

Quando si sostituiscono le finestre, per questioni estetiche, si tende a rivestire il vecchio cassonetto con uno nuovo che però ha lo stesso spessore di quello che abbiamo sostituito e prestazioni termiche ed acustiche molto simili.

Il legislatore ha capito l’importanza della riqualificazione del cassonetto e nei D.M. del 26 giugno 2015 ha previsto, in caso di sostituzione del vecchio cassonetto, che i limite prestazionali termici siano identici a quelli posti per il solo serramento.

Il sistema migliore per realizzare questo obiettivo si chiama PosaClima Renova, un sistema specifico per la riqualificazione termoacustica del cassonetto messo a punto da una equipè di esperti e termotecnici specificatamente per il mercato italiano. È stato progettato per coibentare qualsiasi cassonetto senza alcun tipo di opera muraria, in modo veloce e pulito, e senza richiedere alcuna modifica al cassonetto originale.

Il sistema PosaClima Renova, oltre alla coibentazione termica integrale delle pareti interne con lo speciale pannello flexoterm, prevede anche l’applicazione di un innovativo guidacinghia a tenuta d’aria e di uno spazzolino applicato sul bordo del pannello inferiore, verso la tapparella, per ridurre l’ingresso di aria nella cavità.

Con questo tipo di intervento è possibile garantire:

    • Una riduzione del passaggio d’aria fino al 88% a 100 Pa
    • Un isolamento acustico fino a 38 dB
    • Un isolamento termico fino a \mathbf{\left\ U_{sb} = 1,2 W/m^{2}K}